open bezel con resina

Come si usano gli Open Bezel con Resina UV | Fil Cristal UV Res Chimica

Come si usano gli Open Bezel con Resina UV | Fil Cristal UV Res Chimica

Oggi parliamo degli Open Bezel! Prima di tutto spiego cosa sono (magari a qualcuno sfugge il significato del termine): sono dei componenti in metallo con parti aperte senza il fondo, proprio questo permette di creare dei ciondoli in cui la resina viene incorniciata dal metallo ma rimane trasparente e luminosa.

Incluso nel kit Fil Cristal Uv della Res Chimica sono contenuti 8 di questi charms, ed hanno uno spessore molto sottile. Lo spessore ridotto li rende particolarmente adatti alla UV di media densità, e meno adatti alla resina epossidica per la quale vi consiglio degli open bezel con almeno 3/4 mm di spessore, come quelli che uso correntemente nei miei corsi per insegnare questa tecnica.

I charms che utilizzo nel video sono stati lavorati per strati sottili, come nel video precedente ho inglobato porporine metallizzate, ombretti e glitters. Il divertimento sta nel riempire con colori diversi le diverse aree dei ciondoli, ma si possono anche sfumare più colori nelle aree un pochino più grandi, proprio come ha fatto mia figlia nel suo charms con l’unicorno.

Ed ecco un altro dei vantaggi della resina UV : il suo utilizzo è davvero semplice, tanto che possono riuscire a fare delle piccole creazioni anche i bambini, ma non dimentichiamo che le resine sono sempre sostanze chimiche e i bambini vanno sempre strettamente controllati e guidati durante l’utilizzo. I consigli per la lavorazione della UV sono quelli validi anche per le altre resine: indossare guanti protettivi e mascherina, anche se è quasi del tutto inodore.

Se possedete un fornito con le lampade UV per l’applicazione dei per le unghie potete utilizzarlo al posto della piccola torcia, sicuramente vi risparmierà i due tre minuti in cui la torcia va tenuta sospesa sulla creazione ed essendo più potente eliminerà subito la dispersione.

La dispersione è un piccolo strato oleoso e leggermente appiccicoso che si crea sopra la resina uv durante la catalizzazione. Intanto ci tengo a precisare che la dispersione si crea su tutte le resine UV, solo che con le precedenti resine che utilizzavo era un po’ più laborioso toglierlo.

Con la fil cristal UV per eliminare la dispersione è sufficiente esporre le creazioni ai raggi diretti del sole o ad una lampada UV più potente della piccola torcia portatile. Con altre resine UV invece sono necessari ulteriori accorgimenti, che potete utilizzare anche nel caso in cui non possiate esporre al sole le creazioni.

Dovrete eliminare lo strato oleoso e ci sono diversi prodotti per farlo : l’alcool, meglio ancora se denaturato (ovvero trasparente) oppure lo “sgrassatore” che si utilizza per il gel da nail art e che è composto per la maggior parte da alcool denaturato (a cui aggiungono il profumo), oppure ancora l’acetone (il vero acetone non quello delicato). Lo svantaggio di queste soluzioni è che la superficie della resina spesso rimane leggermente opacizzata, per cui poi è necessario lucidarla con una vernice finale

Se avete delle domande in merito potete scrivermi nei commenti sotto al video e non dimenticate di mettere il pollice in su. Continua a seguirmi per leggere altri tips sulle resine!

Qui puoi trovare una panoramica delle mie creazioni in resina, inoltre se vuoi vedere altri video sulla resina puoi consultare questo articolo e  questa pagina .

Se hai trovato utile questo post non dimenticare di condividerlo sui social.